Combattere la pigrizia unendo l’utile al dilettevole: scopri come fare!

combattere la pigrizia

Combattere la pigrizia…scopri un metodo infallibile!

Se anche tu, dopo un’intensa giornata di lavoro o di studio, non hai le forze per uscire di casa e ti butti sul divano (o sul tappeto come questo simpatico cagnone) sopraffatto dalla pigrizia, sei nel posto giusto!

Torni a casa dopo una giornata d’inferno in ufficio o all’università ed ecco che affiora il dubbio shakespeariano: divano o palestra, questo è il dilemma!

Se l’eterna lotta tra ozio e azione vede vincere sempre il primo, devi assolutamente trovare un rimedio per combattere la pigrizia fisica e mentale che ti sta attanagliando!

Per cominciare, continua  nella lettura di questo articolo e scopri come combattere la pigrizia unendo l’utile al dilettevole! 😉

Unire l’utile al dilettevole: come un modo di dire si trasforma in una regola di vita

In questo articolo ti voglio presentare lo studio condotto dalla professoressa Katherine Milkman, della rinomata (?) Wharton University of Pennsylvania, per combattere la pigrizia divertendosi.

Come la maggior parte delle persone, Katherine sapeva di dover fare più attività fisica per riuscire a tenersi in forma. Tuttavia, quando tornava a casa dopo un’intensa giornata lavorativa all’università, era esausta e scarica.

Mollava così il borsone della palestra al suo destino, per lasciarsi corteggiare dal divano di casa, sul quale amava vedere film, serie tv e leggere la sua collana di libri preferita: The Hunger Games.

Fino al giorno in cui ha avuto un’intuizione semplice ma geniale!

L’idea era questa: auto-imporsi di leggere il suo libro preferito, The Hunger Games appunto, solo in palestra.

Questo ha portato la nostra Katherine, non solo a frequentare molto più spesso la palestra, ma le ha permesso di creare un meccanismo psicologico per il quale andare in palestra era diventata per lei un’attività piacevole. Infatti sapeva che solo in quel momento poteva leggere il suo libro preferito!

Avevi mai pensato a una soluzione del genere per evitare di fallire nei tuoi propositi?

La prof. Milkman ha anche coniato il termine “temptation bundling” per definire questo concetto, o meglio l’idea di legare insieme due attività. Una che si dovrebbe fare, ma spesso considerata un “impiccio” (andare in palestra). Una che si ama ma che rappresenta un mero svago (leggere il proprio libro preferito).

Prima di scrivere questo post mi sono scervellato per dare una traduzione comprensibile al termine “temptation bundling” (letteralmente, qualcosa come “accoppiata di tentazioni”). Poi, ho avuto un’illuminazione! La prof. Milkman non ha fatto altro che trovare l’applicazione del vecchio detto “unire l’utile al dilettevole”!

citazioni motivazionali

Come creare il tuo “Temptation Bundle” e combattere la pigrizia

Ecco un semplice esercizio che puoi svolgere per creare il tuo “temptation bundle”, la tua accoppiata di tentazioni, per unire l’utile al dilettevole e combattere la pigrizia!

Prendi un foglio e dividilo in due colonne:

  1. Nella prima, elenca tutte le attività che ti piacciono fare, le tentazioni che rappresentano per te un piacevole svago (leggere un libro, guardare una serie tv…)
  2. Nella seconda, trascrivi tutte le cose che dovresti fare ma che continui a rimandare

Prenditi il tuo tempo e tieni traccia di più attività possibili, per entrambe le tipologie.

Ti potrebbe piacere anche:  Sei un procrastinatore cronico? Ecco cosa succede nella tua mente e 3 metodi per sbloccarla!

A questo punto, scorri attentamente la tua lista e prova a trovare dei match. In altre parole, degli accoppiamenti possibili tra le cose che vuoi fare (colonna 1) e le cose che devi fare (colonna 2).

Perché l’esperimento funzioni, è importante che ti sforzi di fare le attività che ti piacciono SOLO ed esclusivamente mentre svolgi le attività “che devi fare”. Altrimenti il giochino è inutile, non credi? 😉

Alcuni esempi, aldilà dell’accoppiata palestra/libro che abbiamo già visto, potrebbero essere:

  • Ascoltare la tua musica/ il tuo podcast preferito SOLO mentre corri o fai attività all’aperto
  • Guardare la tua serie preferita SOLO mentre stiri o fai le faccende domestiche
  • Concederti un trattamento di bellezza (massaggio, manicure, pedicure) mentre fai telefonate di lavoro/personali “scomode”

Come vedi, le accoppiate possono essere le più disparate.

L’importante è sposare appieno la filosofia del “temptation bundling”. Dovresti averlo capito ormai: associare un’attività che ci piace tanto e che vogliamo fare a una che ci piace meno ma che dobbiamo fare. Così, da cambiare la percezione dell’attività meno simpatica in quanto associata a quella piacevole!

Per chiudere, un piccolo consiglio su come stilare l’elenco delle colonna 2 (attività che dovresti fare): si tratta di tutte quelle attività importanti ma non urgenti.

In altre parole, le attività che danno benefici sul medio lungo-termine più che sull’immediato. Non avendo un riscontro subito, le consideriamo non urgenti e, di conseguenza, tendiamo a rimandarle nel tempo (non dirmi che anche tu sei un procrastinatore cronico…)

Andare in palestra, fare una telefonata per coltivare un rapporto, riordinare la scrivania in ufficio o l’armadio in camera, sono attività che alla lunga introducono dei benefici nella nostra vita.

Prova a utilizzare il metodo del “temptation bundling” per svolgere queste attività e combattere la pigrizia una volta per tutte!


E tu, quali accoppiate hai tirato fuori? Lascia un commento e fammelo sapere e condividilo con i tuoi amici sui social! 😉

coach vince newsletter