3 lezioni dalla vita di Ray Kroc, il “founder” di McDonald’s

film the founder

Dal film The Founder una storia di pura ispirazione!

In questi giorni è uscito nelle sale cinematografiche italiane il film The Founder. Come saprai, il film racconta la storia di come Ray Kroc ha fondato l’impero McDonald’s e cambiato la storia della ristorazione mondiale.

Il film ha suscitato tante reactions e staremo a vedere se l’attesa che l’ha accompagnato sarà ripagata dal risultato del botteghino.

Visto che ne se ne sta parlando molto, ho pensato di approfondire la storia che ha dato vita al film The Founder.

Ecco allora le 3 lezioni che possiamo imparare dalla vita di Ray Kroc, il “founder” di McDonald’s.

 

Lezione 1 – L’età non conta se vuoi dare una svolta alla tua vita

Se sei tra quelli che si ritengono troppo vecchi una volta superati gli enta o gli anta (a seconda della carta d’identità) per cambiare la tua vita, sappi che ti stai sbagliando!

Ray Kroc è l’esempio lampante che il successo personale (e finanziario) si può ottenere anche in “tarda età. Soprattutto, dopo anni e anni di gavetta!

Infatti, “The Founder” aveva esattamente 52 anni quando fondò quello che sarebbe diventato l’impero dei fast food!

Nei 30 anni precedenti della sua carriera lavorativa aveva provato qualsiasi lavoro. Da venditore di bicchieri di carta a musicista (pianista, musicista jazz…)

Fino ad arrivare al lavoro che gli avrebbe permesso di ottenere l’immortalità (e tanti soldi): il venditore di frullatori!

Lavoro che fece per 17 anni prima di incappare nella “vendita miracolosa” degli 8 frullatori ai fratelli McDonalds (scopri di più nella terza lezione).

Quindi, se pensi che sia troppo tardi per cambiare la tua vita, o credi che ormai tu sia troppo vecchio perché la tua occasione possa arrivare, sappi che hai ancora tutta la vita davanti! 😉

E ricorda:

Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti potuto essere – G. Eliot

citazioni motivazionali

Lezione 2 – Pensa in grande, non accontentarti

Ho letto la storia di Kroc e guardato il film The Founder che la racconta. Posso dire che emerge chiaramente la differenza di vedute tra Ray e i fratelli McDonalds, proprietari del primo ristorante che diede vita al marchio.

Quello che la caffetteria dei McDonalds sarebbe potuta diventare, fu chiaro a Kroc fin dal primo istante in cui varcò la soglia di ingresso di quel posto:

“Quella notte nella mia stanza di motel non riuscivo a togliermi dalla testa  quello che avevo visto durante il giorno. Visioni di ristoranti McDonald’s a ogni angolo di strada hanno sfilato attraverso il mio cervello”

Con questa visione, Kroc avrebbe rivoluzionato l’industria della ristorazione. Qualcosa di analogo a quello che Henry Ford fece qualche anno prima con l’industria automobilistica.

I due fratelli McDonalds conducevano quello stesso tipo di business con successo da diversi anni. Tuttavia, non avevano mai avuto la visione di creare qualcosa di così grande ed esteso. Erano soddisfatti della loro impresa locale e non sentivano la necessità di estenderla.

Anzi, i McDonalds e Kroc furono spesso in contrasto proprio per il fatto che, anche una volta avviato con successo il progetto di espansione, i primi volevano mantenere solo pochi ristoranti, mentre il secondo non si poneva limiti!

Ti potrebbe piacere anche:  Fallimenti famosi: quando fallire è la spinta verso il successo [RACCOLTA DEFINITIVA]

Questo è stato il segreto del successo di Kroc allora? Non la formula vincente del fast food, inventata in effetti dai McDonalds. Anche i panini più rinomati erano spesso intuizioni dei manager locali.

Il grande merito del “founder” è stato quello di credere in un progetto tanto ambizioso quanto apparentemente folle per gli standard dell’epoca.

Ecco la lezione allora: se stai lavorando a un progetto, se stai definendo il tuo obiettivo, pensa in grande!

Punta alle luna. Anche se la manchi finirai tra le stelle – Les Brown

Lezione 3 – Segui l’istinto, l’occasione è dietro l’angolo

Se hai visto il film The Founder saprai esattamente come è nata l’idea di fondare la catena di fast food destinata a cambiare il mondo della ristorazione mondiale.

Ti ricordo l’episodio da cui nasce tutto, che ho già accennato. Nel 1952, il venditore di frullatori Ray Kroc piazza un ordine di 8 pezzi a una caffetteria californiana.

Si dice che Kroc stesse pensando già da un po’ alla pensione. Insomma, chiunque altro al suo posto l’avrebbe considerato un bel colpo di fortuna, una sorta di canto del cigno!

Invece lui, guidato dal suo istinto, decise di conoscere la realtà che si celava dietro quell’insolito ordine. Affrontò un lungo viaggio ma si può certo dire che il gioco sia valso la candela, non credi?! 😉

A questo proposito, mi vengono in mente le parole di un altro che nell’industria americana e mondiale ha avuto un impatto simile…Steve Jobs:

Dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo diventare

 

E tu, hai visto il film The founder? Lascia un commento con la tua recensione e se ti è piaciuto l’articolo condividilo sul tuo social preferito! 😉

coach vince newsletter